ROBY FACCHINETTI
Inseguendo La Mia Musica - Live
VV.AA
MELODY MECCA Selected by Pery
BLACK SABBATH
Rarities & Demos
DEATH SS
Panic - Box - 20th Anniversary Edition
COSMO
Cosmotronic
VV.AA
Arlecchino Selected by Lelli
SAVAGE
Lonely Night
ULTIMO
Colpa delle favole
CLAVER GOLD & MURUBUTU
Infernum
MASSIMO PERICOLO
Scialla Semper
 
 
 
 
  DAVIDE TOSCHES
 
 
Luci della città distante
N. catalogo: Controrecords 019
Data: 15-07-2014
Genere: Rock (Indie)
Etichetta: Irma Records
1 CD

€ 10,20
   
 
 
  Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche:
 
 
APHEX TWIN
Syro
  AVEY TARE S SLASHER FLICKS
ENTER THE SLASHER HOUSE
   
  Tracklist
  1 L’AUTUNNO  
  2 IL CAMPANILE  
  3 UN CANE  
  4 IL PRIMO GIORNO D’ESTATE  
  5 L’AIRONE  
  6 IL CANTO DEL GHIRO  
  7 IL CALABRONE  
  8 MATTINO PRESTO  
  9 LUCI DELLA CITTA’ DISTANTE  
 
  Recensione
   
  Potremmo fonderci a un’alba algida e immaginare il mondo senza case né strade.
In una profondità plumbea in cui la natura conduce sé stessa in indipendenza dalle sorti dell’uomo, il respiro di Tosches si espande verso l’interno. La morte di un calabrone sul davanzale della finestra, ad un passo dal mondo, oltre i vetri sporchi di un’abitazione disabitata, scenario un tempo di tutto l’amore, e permeata
ora solo dall’assenza; ma dove permane il segreto pulsare del cuore materno che mai si spegnerà.
Un airone spicca il volo non appena si annuncia il disastro sotto di sé. Uno scenario mattutino, esteso, in cui nella distanza, oltre la misura interiore del bosco, si staglia una civiltà prossima a tramontare. La vita è colta nella sua più intima urgenza sensibile, ai margini di una natura indifferente, meravigliosa e meravigliante, profonda e retta da leggi che ci sovrastano sempre e comunque.
Questa si contrappone a un’umanità incapace di cogliere i segni della rovina imminente, i quali segni sono osservati da un unico uomo silenzioso, assorto, bisognoso di sé e di amore, attonito e al tempo stesso consapevole della giustezza del declino cui assiste.
Un pianto segreto e insieme un inno al rinnovarsi eterno della vita. Facendo leva unicamente su uno strumentario essenziale, misurato nella profondità dello spazio e basandosi su arrangiamenti che accolgono anche il silenzio come misura musicale utile, “Luci della città distante”, è il terzo disco di Davide Tosches. Condotto in
intesa fraterna con gianCarlo Onorato, che cura con Tosches la co-produzione, si staglia scarno e vibrante per disegnare il paradigma più minimale e intenso dell’autore torinese.
Una rosa di musicisti di primo livello ne marchiano profondamente le sonorità calde e naturali: Federico Marchesano al contrabbasso, Catherine Graindorge a violino e viola, Vito Miccolis alle percussioni, Ramon Moro alla tromba e al flicorno e con l’intervento di Hugo Race alle chitarre elettriche, Massimo Rumiano all’organo e piano Wurlitzer. E ancora, con le voci di Laura Carè, Luca Andriolo (Dead Cat in a Bag), Tenedle e gianCarlo Onorato. Un’opera che di brano in brano non interrompe il proprio discorso iniziale,
pur cambiando stagione e passando di ambiente in ambiente, da quello chiuso di un interno spoglio all’indefinita estensione del fuori, universo senza meta e senza colpa che si salva autonomamente dalla minaccia meschina dell’uomo.
Un ambientalismo dello spirito anima tutta l’opera e forgia un disco delicatamente “concept”, come pochi intenso e spaziale. Un terzo capitolo necessario e concepito evitando volutamente ogni orpello produttivo,
ma eleggendo l’essenziale a universale, sia nel suono, nella produzione, sia nella sostanza di pensiero che lo precede e gli fa eco profonda e sensibile al termine delle canzoni.
Davide Tosches, musicista visionario e polistrumentista, registra nel 2006 il CD autoprodotto
Stressmog! che circola in pochissime copie, ma che viene apprezzato da gianCarlo Onorato, il quale decide così di produrre Dove l’erba è alta (2009), il vero esordio discografico, che ha ricevuto critiche appassionate e positivamente unanimi da tutta la critica musicale italiana, numerosissimi anche i passaggi radio e i concerti. Nel 2012 è la volta di Il lento disgelo un disco meno intimo del precedente, con tanti strumenti
e arrangiamenti più ricchi, prodotto dallo stesso Davide Tosches, accompagnato da Matteo Grosso, Massimo Rumiano, Stefano Durando e Laura Carè, band consolidatasi0 durante i concerti del precedente disco e con numerosi ospiti e amici trai quali Dan Solo, Carlo Actis Dato, Mao, Federico Sirianni, Andrea Ruggiero, Roberto "Robbo" Bovolenta. A maggio del 2014 verrà pubblicato Luci della città distante, il suo disco più
scarno e più vivo, registrato e mixato nel suo studio "Al confine del bosco", prodotto
insieme a gianCarlo Onorato. La band è composta da Federico Marchesano, Ramon Moro, Vito Miccolis e Catherine Graindorge. Tra gli ospiti Hugo Race, Massimo Rumiano, Laura Carè, Luca Andriolo (Dead Cat in a Bag), Tenedle e gianCarlo Onorato. Davide Tosches ha fondato l'etichetta Controrecords nel 2009 ed è anche illustratore, grafico e fotografo.
   
 
 
   
24 GRANA
Metaversus
TEMPLES
Hot Motion
TEMPLES
Hot Motion
EFTERKLANG
Altid Sammen
(SANDY) ALEX G
House of Sugar
!!!
Wallop
!!!
Wallop
TY SEGALL
First Taste
JOAN AS POLICE WOMAN
Joanthology
NATIONAL
I Am Easy to Find
   
 
 
 
 
   
   
 
       
Self Distribuzione accetta i seguenti pagamenti:
Visa Visa Electron CartaSi MasterCard PostePay
  SIAE
Aut. SIAE n. 858/I/07-977
       
Self Distribuzione S.r.l. unipersonale - Sede legale: Via Gianfranco Malipiero, 14 - 20138 Milano (MI) - P.iva 11628670157 - Cap. Soc. € 516.000,00 int. versato
Codice Fiscale e registro imprese di Milano: 11628670157 - R.E.A. C/O C.C.I.A.A. Di Milano 1481963 - Tel. 02-509011

Le vendite e le spedizioni sono operate dalla:
Futurecords S.r.l. - Sede legale: Via Gianfranco Malipiero, 14 - 20138 Milano (MI) - P.iva 02732070160 - Cap. Soc. € 10.400,00 int. versato
Codice Fiscale e registro imprese di Milano : 01610560185 - R.E.A. C/O C.C.I.A.A. Di Milano 171502 - Tel. 02-50901234